7 modi per riprendersi dall’eccesso di pubbliche relazioni
Senza categoria

7 modi per riprendersi dall’eccesso di pubbliche relazioni

Spread the love

Pubbliche relazioni di lavoro, amore e amicizia, viaggi in gruppo, eventi, saloni, fiere e mostre: la vita di una persona ricca di interessi è fatta anche e soprattutto da relazioni e interazioni.

Queste fanno bene, sono linfa perché lo scambio umano è alla base della crescita personale, aiuta nella rigenerazione creativa e nella nascita di nuove idee, e ci sono dei periodi durante i quali facciamo veramente il pieno di interazioni umane… e ne usciamo affaticati.

Niente paura, capita a tutte e a tutti, anche alle persone più socievoli e solari: le pubbliche relazioni implicano impegno, concentrazione e attenzione a quello che le altre persone ci dicono, richiedono lo sforzo di essere sempre al meglio quindi è normale, a volte, aver bisogno di riprenderci.

Adesso ti diremo alcuni modi per riprenderti da un “hang over” di pubbliche relazioni sia in poco tempo che per periodi un po’ più lunghi, sia con degli hobby che con delle pratiche di meditazione e persino nella pianificazione delle tue prossime vacanze.

1 – Un giorno al mese senza internet

ph by Toa Heftiba - unsplash
ph by Toa Heftiba – unsplash

 

Non sono solo le relazioni vis-à-vis ad affaticare; a volte consumiamo molte energie anche nel recepire e decodificare i continui messaggi che ci arrivano dalla rete, che si tratti di e-mail di lavoro alle quali rispondere o di commenti sui social network; anche questi continui stimoli sono più stancanti di quel che credi.

Una giornata al mese senza nessuna di queste interazioni che passano dal computer o da internet può essere davvero un toccasana.

Non è difficile come sembra: basta scegliere una domenica in cui non accendi il pc e togliere il traffico dati dal cellulare per 24 ore.

E che cosa si fa in quelle 24 ore? Continua a leggere per avere delle idee che ti aiutino a disintossicarti. 

2 – Qualche ora al mese senza tecnologia

disintossicarsi dalle relazioni - rimedi
Casa Alea – booking@salentodolcevita.com

Ma prima di dirti che cosa puoi fare nelle 24 ore senza internet, consentici di suggerirti anche qualche ora al mese senza tecnologia.

Senza frullatore, forno, tv satellitare, radio. Anche quelli sono suoni, vibrazioni e spesso anche radiazioni che influenzano il nostro stile di vita. Non ti proponiamo una decrescita felice, ma una riflessione sugli apparecchi elettronici dei quali, per qualche ora al mese, puoi fare a meno senza risentirne.

3 – Passeggiate all’aria aperta

giardini salento salentodolcevita

Uniamo i punti 2 e 3 suggerendoti delle lunghe passeggiate nel verde lasciando a casa il telefonino.
No, non è imprudente! L’umanità fino ad oggi è sopravvissuta uscendo di casa senza telefono e anche tu, se fai un piccolo sforzo mnemonico, ti ricorderai di quando ti bastavano 200 lire nel portafogli per sentirti al sicuro.

Prova a passeggiare nella natura senza musica, senza ipod o telefono. Dovrai ascoltare solo te stessa e i tuoi pensieri.

Per abituarti a farlo puoi…

4 – Seguire corsi di yoga e meditazione

 centri yoga nel salento

Ultimamente molte persone si accorgono di quanto sia importante per la salute psicofisica, imparare a concentrarsi sul proprio respiro, ascoltandolo e imparando a “sentire” tutti i propri organi.

Lo yoga e la meditazione possono essere un ottimo modo per disintossicarsi da un eccesso di public relations e anche da molte altre cose.

5 – Un periodo in luoghi lontani da tutto

Se puoi pianificare un periodo di vacanze, che le vacanze siano davvero tali:

Ad esempio, scegliendo una casa immersa in una natura rigogliosa e accogliente, in campagna o vicino al mare, con spazi per poter fare attività di yoga o un po’ di movimento sano, come nuotare in una piscina privata o fare lunghe passeggiate nel giardino ricco di odori della stagione corrente.

In questi posto e situazioni è possibile anche e soprattutto riguadagnare fiducia in se stessi e nella propria capacità di stare anche da soli; una casa molto bella con tutti i comfort per gli occhi sono di certo di aiuto, perché ci fa sentire per un po’ soli ma non isolati e soprattutto accolti.

Masseria Mezzaluna, Maruggio, Salento - booking@salentodolcevita.com
Masseria Mezzaluna, Maruggio, Salento – booking@salentodolcevita.com

 

Piscina masseria Falchi
Piscina masseria Falchi – booking@salentodolcevita.com

 

6 – Chiudersi in uno spazio in cui tutto il corpo e tutti i sensi sono appagati

Un giardino rigoglioso, una piscina o la presenza del mare, spazi ampi e accoglienti sono caratteristiche che oltre ad essere esteticamente belle, appagano tutti i nostri sensi, anche quelli che spesso trascuriamo alle prese con lo stress della vita di tutti i giorni.

7 – Coltivare hobby in solitaria

 

Viaggia in Danimarca e impara lo stile Hygge
Viaggia in Danimarca e impara lo stile Hygge

Riappropriati della consapevolezza che “da soli si può”: divertirsi, far trascorrere velocemente il tempo, avere nuove idee, migliorarsi.

Attraverso dei nuovi hobby, la solitudine potrebbe diventare addirittura un impegno fisso, un sano rifugio quotidiano (altro che una volta al mese).
Gli hobby migliori per riappropriarsi della propria mente e del silenzio sono: il giardinaggio, la lettura di un buon libro, la cucina (ma senza ricettario di giallo zafferano sul tablet! Prova semplicemente a seguire le indicazioni di un libro di cucina o… del vecchio ricettario della nonna (vedrai che è sempre molto più dettagliato e saggio persino di google!).