Spazi di relax, concentrazione e bellezza: i ritiri dei Nomadi Digitali
Senza categoria

Spazi di relax, concentrazione e bellezza: i ritiri dei Nomadi Digitali

Spread the love

Sai che cosa è un nomade digitale?
Più che una figura professionale è uno stile di vita, associabile a qualsiasi lavoro possa essere fatto da postazione remota, da un computer portatile, da uno smartphone.

Per quanto l’autonomia caratterizzi la metodologia di lavoro di questi professionisti del nuovo millennio, una delle cose preziose e fondamentali del loro lavoro è avere un luogo per fare rete e stringere contatti e collaborazioni oltre che, più di ogni altra cosa, avere dei luoghi in cui trarre ispirazione e motivazione.

Esistono in tutto il mondo diverse Inspirational Retreats, eventi simili a residenze artistiche ma dedicate a chi porta il proprio computer e le proprie idee con sé e cerca sempre nuova bellezza, nuove ispirazioni, nuove collaborazioni.

Adesso vedremo insieme alcuni posti ideali per questi ritiri e raduni di Nomadi Digitali.

Una masseria nel Salento

Villa Elia Salento
Villa Elia – booking@salentodolcevita.com

Come abbiamo già detto e probabilmente ripeteremo nuovamente, il nomade digitale ha bisogno di ispirazione e costante motivazione.
Un luogo in cui la bellezza è ovunque e si manifesta negli aspetti naturali in cui mare e terra si sposano creando scenari bellissimi è quanto di più inspirational possa esistere.

Per questo il silenzio e gli odori mediterranei di una grande masseria nel Salento possono essere degli ottimi compagni di viaggio e di lavoro.

la masseriola mura esterni a secco - interni in muratura
La Masseriola, booking@salentodolcevita.com

Le ville proposte da Salento Dolce Vita hanno spazi ampi, design moderno misto a dettagli della tradizione, ma anche arte moderna e materiali eco compatibili, creando l’ambiente ideale affinché gruppi di nomadi digitali di ogni parte del mondo possano incontrarsi e condividere impressioni, esperienze e momenti di creatività e socialità.

Villa Artes - booking@salentodolcevita.com
Villa Artes – booking@salentodolcevita.com

I piccoli grandi lussi caratterizzati da piscine di ogni forma e dimensione si uniscono alla possibilità di organizzare cookingl class nelle grandi cucine, momenti di yoga e mindfulness negli spazi aperti (caratterizzati da un clima mite per buona parte dell’anno) e grandi spazi per lavoro, lettura e studio, chiacchiere.

Scopri tutte le più inspirational ville del Salento 

Poche distrazioni, molti comfort in Arizona.

A volte servono presenza a se stessi e poche distrazioni. Ma allo stesso tempo è importante sentirsi a casa, stare comodi, avere spazi sufficienti e adatti a interagire ma mantenendo il giusto livello di concentrazione, ad esempio durante i contest di idee.

Per questo tipo di residenza di digital nomad potrebbe essere indicato Tucson Mountain Retreat, un rifugio firmato Dust e costruito nel deserto del Sonoran (Arizona).

Casa Caldera, Location: Santa Cruz County, Arizona, Architect: DUST Cade Hayes, Jesus Robles
Casa Caldera, Location: Santa Cruz County, Arizona, Architect: DUST Cade Hayes, Jesus Robles

Tutti i colori della terra, materiali eco sostenibili e uno studio certosino dell’esposizione alla luce del sole e del panorama circostante sono alla base del concept.

Per passare da un nucleo all’altro (living, notte, spazio condiviso) è necessario oltrepassare delle aree all’aperto, questo per garantire anche nel ritiro, un giusto e periodico contatto con l’ambiente circostante.

Quando lo studente che è in te non ti lascia mai, the Student Hotel

Student Hotel - sede di Rotterdam  - coworking
Student Hotel – sede di Rotterdam

A differenza di quanto potrebbe far sembrare il nome, il concept di Student Hotel non è un hotel per studenti. Almeno, non solo.

Si tratta di un tipo di accommodation, situata in diverse città dell’Olanda con atri franchising sparsi a Parigi, Madrid e Firenze, in cui alla stanza di hotel si uniscono i servizi di area co-working e le iniziative di incontro organizzate per socializzare.

All’idea di co-wo si unisce l’idea di co-live, come gli studenti nelle loro case erasmus, ma allargato a persone e lavoratori (soprattutto freelance) di ogni età.

Sentirsi sospesi, in Texas.

Il lavoratore nomade non è solo libero. Non è solo autonomo (come stile di vita oltre che di lavoro).

È anche, spesso… sospeso. Tra un cliente e un altro, un contratto in scadenza e uno forse in arrivo, tra una nuova destinazione e la voglia di sentirsi, prima o poi, a casa.

Questo senso di sospensione o lo si sposa e ama, o lo si vive male e il percorso di nomadismo avrà vita breve.

Un modo per integrarsi nelle poesia e bellezza del senso di sospensione è lavorare sospesi tra vuoto, mare e terra, in una location come quella di Blue Lake Retreat, nell’area della Marble Falls, in Texas.

I materiali abbracciano la natura e l’ambiente circostante, che irradia dei suoi suoni di acqua e alberi nonché della luce naturale per oltre il 60% della giornata.

Il luogo ideale in cui poter apprezzare anche il sereno senso di indeterminatezza dei moderni lavori nomadi.