I giardini più belli del Salento
Itinerari

I giardini più belli del Salento

Spread the love

Diversi amici viaggiatori e amiche viaggiatrici che hanno visitato il Salento ci hanno raccontato del loro stupore di fronte ai numerosi giardini (pubblici o privati ma visitabili e godibili da chiunque) sparsi per il Salento e nei quali ci si imbatte come per magia.

Forse queste piccole oasi verdi e mediterranee non hanno sufficiente spazio nella narrazione dei luoghi più belli e degni di nota del Salento ed è per questo che oggi proprio a loro dedichiamo uno spazio speciale.

Vediamo quali sono secondo noi i giardini i più belli del Salento, ma vi sfidiamo a indicarci quali altri sono a vostro avviso meritevoli di entrare nella top list.

Accetti la sfida?

i giardini più belli del salento

Parco di Belloguogo

Partiamo da Lecce, dove il Parco di Belloluogo si presenta con la sua storia e il suo legame con la gente del posto. Si sviluppa intorno ad una torre trecentesca, chiamata Torre Belloluogo, su un’area di 10 ettari. L’ingresso è libero e la posizione offre l’occasione per visitare anche il bellissimo cimitero monumentale della città di Lecce, luogo di riflessione e ricordo ma anche di inestimabile bellezza e valore artistico.

Villa Comunale di Lecce

Per quanto riguarda i parchi urbani, la villa comunale di Lecce è il più antico e risale alla fine dell’Ottocento. I suoi cancelli conducono in un percorso di alberi e fiori di 3 ettari, animati da momenti di musica e letture nell’area centrale, dove un bellissimo gazebo in pietra, una piccola bomboniera, è oggetto di foto e di momenti di riposo e ammirazione.
Via XXV Luglio, uno degli ingressi.

giardini salento salentodolcevita

Parco Villa Achille Tamborino

Usciamo fuori da Lecce e cerchiamo un altro parco urbano.
Villa Achille Tamborino di Maglie è anch’esso uno spazi antico e pregiato, con un’area in stile inglese nei pressi del palazzo da cui prende il nome, un’area con alberi di leccio (pianta importante perché la leggenda vuole che da essi prese nome la città capoluogo di provincia) e un bosco di sempreverdi.

È quindi possibile riposare e guardare un bellissimo panorama dal belvedere su una grotta artificiale con affresco dell’Ottocento.

“Naturalia”, Museo di Storia Naturale del Salento

Vero e proprio museo di storia naturale locale, con tanto di percorso faunistico, Naturalia è il luogo ideale per una giornata nella natura con bambini, per godere il verde e imparare di più su rettili, insetti, biologia marina e geologia e fare attività all’aperto organizzate nel ricchissimo calendario di laboratori, percorsi, serate dedicate all’osservazione degli astri ecc.
Interessantissime anche le attività didattiche organizzate per le scuole.
S.P. Calimera-Borgagne km 1 www.museocalimera.it

Scegli il tuo giardino privato nel Salento

La Cultura, Giardino botanico

Bello già nel nome, il Giardino Botanico La Cultura di Giuggianello è uno spazio verde costruito e curato nella pietra, con meravigliose specie di piante grasse e (ma non solo) e spettacolari alternanze di varietà di verde e colori floreali. All’interno c’è anche un caffè ristorante dal nome “Déjeuner sur l’herbe” per assaporare antiche ricette contadine negli odori più forti della campagna.
Chi ama le rose non deve perdersi lo spettacolo della fioritura primaverile delle varietà presenti, tra cui le Rose di Damasco.
l laghetto con le ninfee, il giardino roccioso e il suo panorama insolito, l’area “segreta” delle piante rare sono solo alcuni degli spettacoli improvvisi che di metro in metro appariranno ai vostri occhi in cerca di bellezza.
Coordinate di navigazione: N 40°06.658 – E 18°22.506.
www.lacultura.it

giardino La cultura salento

Parco delle Querce (o Parco della Scarra)

Tra le cose da fare e vedere nella località di Castro, di cui ti abbiamo già parlato a proposito di spiagge, ristoranti e itinerari green, da non perdere la visita al Parco delle Querce, un bosco di lecci di circa 5 ettari ricco in specie ornitologiche e di bellissimi rapaci notturni. Ti consigliamo un percorso a piedi, semplice e della durata di circa un’ora e mezza, che va dal  Castello Aragonese di Castro al Parco.
Questa riserva è parte integrante del Parco Costiero Regionale Naturale Costa Otranto – Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase.
SP169, 73030 Diso LE

giardino in mano salentodolcevita

Masseria Brusca

La masseria Brusca, a Nardò, non è interessante solo per le aree verdi ma anche per la sua architettura, che ricalca la struttura rurale locale del Settecento.

Al suo interno, l’area di “Giardino delle Api” un frutteto e un mandorleto (comprendente una torre colombaia a pianta quadrata) e, soprattutto, il Giardino delle Statue.

Attorno al pozzo si distribuiscono dodici figure che danno vita e movimento al verde e rappresentano i quattro continenti conosciuti nell’antichità e otto busti le divinità legate al mondo agricolo e pastorale. Il giardino è anche sede di un’azienda agricola che produce ottimo olio, ortaggi, grano, olive e olio, miele e vino Negroamaro IGP.

Eventi del Salento da non perdere per chi ama i giardini e i parchi: Festival Déco (agosto – settembre) e i Cortili Aperti (maggio).

Ma tieni d’occhio gli eventi locali nel periodo del tuo viaggio in qualunque periodo dell’anno: è molto probabile che tu possa trovare degli eventi nel verde che spaziano tra concerti e reading letterari.